piazza magioneIl percorso di riqualificazione urbana e di inclusione sociale a piazza Magione prosegue. Il 26 ottobre, nell’ambito dell’iniziativa “Piazza Magione Bene Comune” inaugureremo insieme ad Handala, alle altre realtà sociali impegnate nel quartiere, alla scuola Amari-Ferrara-Roncalli e al Comune di Palermo, la nuova strada davanti al plesso Ferrara, arricchita da una nuova area giochi. Un’iniziativa nata dal basso per sottrarre spazio all’incuria e all’illegalità, oltre che per tentare di rimarginare condizioni di degrado e di povertà.

Anche questo traguardo è frutto di un lavoro di squadra tra realtà sociali, scuola e istituzioni, così come è stato per l’area giochi della piazza, nata da una progettazione partecipata e realizzata nel 2016 grazie ad una raccolta fondi civica. Un intervento da cui nel corso degli anni si sono generate, dentro e fuori la piazza, attività di inclusione sociale che portiamo avanti con i ragazzi e le famiglie del quartiere.

Lo spirito dell’ulteriore intervento di riqualificazione urbana, anche questo frutto di donazioni dei cittadini oltre che dell’apporto del Coime, i valori e le attività che animano nel corso dell’anno piazza Magione e coinvolgono il quartiere, saranno cornice e cuore di una due giorni, il 26 e 27 ottobre, che vedrà protagonisti commercianti della nostra rete di consumo critico, ma soprattutto cittadini, famiglie, studenti, insegnanti, comitati, associazioni e istituzioni impegnate nel quartiere.

913X1369-Post-Verticale-FacebookAnche in occasione di questa iniziativa conteremo sulla partecipazione di alcune delle realtà impegnate con noi nel quartiere, come Handala, Booq, Baskin, la Scuola Amari-Ferrara-Roncalli, Casa di Paolo e Centro Danilo Dolci, con le quali durante l’anno condividiamo percorsi di inclusione sociale assieme a ragazzi e diverse famiglie di piazza Magione.
Ma il programma sarà arricchito anche della presenza di Stefania Petyx e Totò Schillaci oltre che da altre realtà come il Teatro Massimo con la presenza della Massimo Kids Orchestra, il Coni, l’Aeroclub Boccadifalco e la Lega navale Palermo Centro, con cui, nel corso dell’anno e assieme ai ragazzi, portiamo avanti tante attività di inclusione sociale, dentro e fuori la piazza.
Ma oltre agli amici di sempre, avremo per l’occasione anche la partecipazione e il contributo del laboratorio Zen Insieme, del centro aggregativo San Giovanni Apostolo (Cep), di Circ’opificio, del Teatro Ditirammu, di Palermo anima folk e della Bottega delle percussioni che animeranno piazza Magione.

Presto maggiori dettagli e il programma completo.