Fonte: La Repubblica: Palermo

All’alba del 18 febbraio gli investigatori della Dia hanno arrestato il boss dell’Arenella Gaetano Scotto, insieme ad altri sette fra uomini d’onore e persone vicine alla famiglia. Tra le attività principali del boss le estorsioni ai locali e ristoranti alla moda dell’Arenella, la gestione del traffico di sigarette di contrabbando e la lottizzazione degli spazi da affidare agli ambulanti.

Leggi l’articolo