Fonte: Giornale di Sicilia

Senza paura, davanti ai boss, ai due imputati dell’estorsione ai loro danni e ai cinque che da ieri si sono aggregati nel processo, per fatti simili. Antonio e Roberto Cottone, titolari del ristorante pizzeria La Braciera, raccontano un pizzo ereditato e andato avanti per quasi vent’anni, dal 1997 al 2016, quando – di fronte all’ennesimo avvicendamento di estortori – decisero di dire basta, si avvicinarono ad Addiopizzo e denunciarono.

Leggi l’articolo