Fonte: Corriere del Mezzogiorno

“L’obiettivo – spiega l’associazione in una nota – è quello di sostenere il vento di cambiamento che, da qualche tempo, soffia anche nelle periferie della provincia di Palermo, dove la mafia ha storicamente mantenuto forte e saldo il controllo del territorio, forse più di quanto possa riuscire a fare, ormai da tempo, in città”.

Leggi l’articolo