Fonte: Giornale di Sicilia

L’allevatore di Santa Ninfa è in carcere dallo scorso agosto come postino del superboss, ma il tribunale accoglie il ricorso della difesa sul piano patrimoniale: «Non è dimostrata la sproporzione tra lecito e illecito»

Leggi l’articolo

Commenti

comments

-->