Fonte: la Repubblica Palermo

Un summit al ristorante di piazza Leoni per pianificare l’assalto agli appalti di Bellolampo. Il pentito Antonino Zarcone svela iretroscena
di un incontro fra i boss dei clan più importanti di Palermo. «Un imprenditore aveva dato la disponibilità a fornirei suoi mezzi da inserire
nelle opere di movimento terra». Le dichiarazioni dell’ex boss di Bagheria fanno scattare una nuova indagine sulle infiltrazioni di mafia
all’interno di Bellolampo.
Leggi l’articolo