Vogliamo concludere l’anno rivolgendovi i nostri migliori auguri di buone feste e ripercorrendo insieme le tappe e i momenti del 2019 più significativi per noi.

L’anno che sta per arrivare sarà altrettanto importante: continueremo a profondere il massimo del nostro impegno per contribuire a migliorare il contesto in cui viviamo.

Buon Natale e buon 2020


La riflessione —
A 15 ANNI DALLA NASCITA DI ADDIOPIZZO
Al di là della repressione, occorrono politiche sociali e del lavoro oltre a cittadini meno indifferenti

15 anni L’alba del 29 giugno 2004, Palermo si risvegliò tappezzata di centinaia di adesivi con il messaggio: “Un intero popolo che paga il pizzo è un popolo senza dignità”. Quindici anni fa la nostra pratica era un piccolo e fragile segno di implicita resistenza al cospetto di una città in cui il termine “estorsione” rappresentava un tabù, le denunce si contavano sulle dita di una mano e “l’ottanta per cento degli operatori economici” – sosteneva la procura di Palermo – era condizionata dal fenomeno del pizzo.
Tra insidie, risultati e qualche errore, negli anni abbiamo accompagnato a denunciare e aiutato centinaia di commercianti e imprenditori che si sono liberati dagli estorsori e che oggi proseguono il loro lavoro, pur tra mille difficoltà congiunturali, in condizioni di normalità e serenità. Pensiamo di aver contribuito a creare una valida alternativa oltre quella, per tanto tempo inevitabile, di tacere e pagare le estorsioni.
Continua a leggere


L’iniziativa —
I 15 ANNI DI ADDIOPIZZO E LA RICOSTRUZIONE AL GOLDEN BEACH DI TRABIA
golden beach

Addiopizzo ha compiuto quindici anni e li ha festeggiati, insieme ai tanti della rete che hanno contribuito a questo percorso di impegno e riappropriazione di spazi sottratti alla mafia, con una serata all’insegna del divertimento e del consumo critico antiracket svolta presso il lido Golden Beach di Trabia, sabato 29 giugno 2019.

La notte tra il 7 e l’8 maggio, il lido Golden Beach di Trabia è stato oggetto di un grave incendio che ha incenerito struttura e attrezzature. Speranze e sogni svaniti tra le ceneri, decine di migliaia di euro andati in fumo.  In occasione dei 15 anni di Addiopizzo il lido è stato inaugurato grazie alla solidarietà di imprenditori, commercianti e cittadini della rete.
Approfondisci
28/29 giugno_ Fotogallery


BUON COMPLEANNO, ADDIOPIZZO
La notte del 28 giugno, come 15 anni fa, ma con un messaggio in diverse lingue. 

adesivi 15 anni


SENTENZA MAQUEDA
IL RISCATTO DEI COMMERCIANTI BENGALESI SOSTENUTI DA ADDIOPIZZO

Bengalesi.jpfUna sentenza senza precedenti: per la prima volta il fenomeno della denuncia collettiva vede coinvolti un cospicuo numero di commercianti di origine straniera, che da tempo vive a Palermo e che abbiamo accompagnato a collaborare e sostenuto dentro e fuori dal processo.

A poco meno di tre anni dagli arresti che hanno coinvolto nove soggetti che a Palermo ed in particolare in via Maqueda erano dediti a estorsioni, rapine, violenze e minacce ai danni di 11 commercianti di origine straniera, il Tribunale di Palermo si è pronunciato con sentenza di condanna.

Continua a leggere


VELA PER L’INCLUSIONE SOCIALE, IN RICORDO DI LIBERO

vela per l'inclusioneNell’anniversario del suo assassinio, avvenuto il 29 agosto 1991, ricordiamo ogni anno con una serie d’iniziative Libero Grassi, imprenditore che disse di no al pizzo e che, a distanza di anni, divenne il modello di nuove generazione di palermitani.

Libero amava il mare, quel mare di Palermo che solcava in barca a vela, la sua passione. Non abbassò mai la testa e non si sottomise mai alle minacce mafiose. E quando sembrò infrangersi contro il suo scoglio e naufragare, scontrandosi con l’arroganza e la violenza di Cosa nostra, proprio allora diede a tutti una lezione di dignità, coerenza e umanità. Gli anni successivi alla sua morte furono come un’onda che nasce silenziosa in alto mare e piano piano cresce, innescando una reazione a catena, per poi diventare un movimento di ribellione che spinge, sempre più forte, verso la liberazione.

È proprio quest’onda che anche noi di Addiopizzo stiamo cercando di tenere viva e alimentare, coinvolgendo anche i più giovani di piazza Magione, in pratiche di inclusione sociale e di condivisione per il cambiamento.
Continua a leggere


A FIANCO DEI RAGAZZI DEL CAFÈ VERDONE DI BAGHERIA

serata Verdone_copertinaParecchio tempo fa siamo entrati in contatto con i giovani titolari del pub cafè Verdone di Bagheria.
Erano esausti e preoccupati. Ci hanno raccontato le angherie, le vessazioni e le aggressioni fisiche e verbali che erano costretti a subire da un po’ di tempo all’interno del loro locale.
Ci hanno raccontato di risse scatenate dal nulla e della preoccupazione di perdere clientela e vanificare sacrifici fatti fino a quel momento. Continua a leggere


L’iniziativa —
SERATA DI SOLIDARIETÀ E CONSUMO CRITICO AL CAFÈ VERDONE

Verdone_aAbbiamo promosso una serata all’insegna della solidarietà e del consumo critico antiracket presso il Cafè Verdone di Bagheria, i cui giovani titolari si sono opposti a chi ha cercato di imporsi con la violenza.

L’appello rivolto ai cittadini per bene di Bagheria e non solo, è stato accolto da tanti che il 27 settembre ci hanno raggiunto al Cafè Verdone di Bagheria per manifestare vicinanza a questi giovani imprenditori e sostenere concretamente, attraverso la pratica degli acquisti, operatori economici che non pagano il pizzo.


PIAZZA MAGIONE BENE COMUNE
ANIMAZIONE, ATTIVITÀ E LABORATORI PER RAGAZZI E FAMIGLIE

Il percorso di inclusione sociale e riqualificazione urbana a piazza Magione continua con l’inaugurazione della strada e di nuovi giochi davanti alla scuola, con la partecipazione di Stefania Petyx e Totò Schillaci. È il primo intervento di playground marking a Palermo. Per suggellare questo traguardo, il 26 e 27 ottobre la piazza è stata cornice e protagonista di un’iniziativa che ha coinvolto i cittadini, le famiglie del quartiere, i commercianti della nostra rete, associazioni e istituzioni.

Continua a leggere
26/27 ottobre_ Fotogallery


PROCESSO TALEA
ADDIOPIZZO PARTE CIVILE INSIEME ALLE VITTIME

cercati l'amicoSi è aperto il processo Talea 3, che vede imputati diversi soggetti accusati di associazione mafiosa ed estorsione. Tra le vittime, i titolari della pizzeria La Braciera che abbiamo  accompagnato a denunciare alcuni anni fa. È stato un percorso di ascolto e sostegno durato circa un anno e mezzo prima che maturasse la scelta di opporsi.

Un anno e mezzo di incontri, paure, silenzi, incertezze, solitudini, ansie e preoccupazioni, prima che tutto ciò sfociasse in un racconto di anni di estorsione e in pagine di verbali di denuncia.

Continua a leggere


DALLA MAGIONE SOPRA LE BARRIERE, IN VOLO SU PALERMO

Boccadifalco_05Nel 2018 si è concluso l’anno di Palermo capitale della cultura ma proseguono le attività e le iniziative di inclusione sociale “Dentro e fuori la piazza la cultura è per tutti” promosse da Addiopizzo alla Magione.
Alcuni ci erano già stati e non vedevano l’ora di ritornarci, per altri è stata la prima volta, così ieri 25di piazza Magione sono stati a Boccadifalco con l’Aereo-club di Palermo, acc ragazzi ompagnati dai nostri volontari. Da piazza Magione abbiamo raggiunto l’aeroporto per volare e scoprire dall’alto la città grazie al bus scoperto di Open Artour

Continua a leggere


A LATINA OLTRE LE MAFIE

adesivo LatinaA Latina stiamo conoscendo territori e cittadini da tempo aggrediti da clan violenti e spregiudicati; del resto quasi un anno fa la procura distrettuale di Roma e la squadra mobile pontina hanno arrestato decine di persone riconoscendo, per la prima volta, l’esistenza di un’associazione mafiosa autoctona.
Omicidi, faide, suicidi, floride attività economiche in mano a prestanome, estorsioni e danneggiamenti che negli anni hanno generato reticenze, paure, indifferenza e connivenze. Fatti che nell’immaginario collettivo sono stati spesso relegati a regolamenti di conti tra bande. Siamo nel Pontino, anche se per la scarsa percezione collettiva del fenomeno sembra rivivere una storia di rimozione e scarsa consapevolezza già conosciuta alcuni decenni fa in Sicilia.

Continua a leggere


L’incontro —
I RAGAZZI DELLA MAGIONE CON LA NAZIONALE DI CALCIO

Nuova avventura per le ragazze e i ragazzi di piazza Magione, con cui siamo quotidianamente impegnati in attività di inclusione sociale e di educativa di strada “dentro e fuori la piazza”.
È stata una mattina speciale per tutti quella iniziata con un viaggio in bus, offerto dagli amici di Open Artour, per assistere agli allenamenti della Nazionale Italiana di Calcio e conoscere i giocatori, con cui non sono mancate foto, autografi e grandi sorrisi.
Un calcio, questo, che unisce e regala emozioni positive.

Continua a leggere
Fotogallery