Fonte: la Repubblica – Palermo

Il licenziamento di La Torre da parte di don Ciotti non è nuovo. La notizia è stata data come se fosse un fulmine a ciel sereno, e invece si tratta di una replica, di un déjà vu.

Leggi l’articolo