Un nuovo investimento collettivo alla Kalsa

Nel quartiere della Kalsa di Palermo c’è un luogo che per tanto tempo è stato abbandonato all’incuria e al degrado e che di recente è stato finalmente riaperto e restituito alla collettività e alla città tutta, questo posto si chiama Booq.

booq giardinoUno spazio immerso nella storia, situato nel cuore del centro storico, all’interno del grande edificio in cui è collocato l’antico convento delle Carmelitane Scalze di piazza Kalsa – “Istituto delle Artigianelle” – e il suo meraviglioso giardino.
Un nuovo luogo di socialità in uno spazio storico di grande bellezza che con molto entusiasmo e altrettanta fatica si riapre alla città, realizzando la bibliofficina di quartiere, questo possibile anche grazie al progetto “Dappertutto. Territori e comunità per inventare il futuro” di cui è capofila il Centro per lo Sviluppo Creativo Danilo Dolci, in partenariato con le associazioni Addiopizzo, booq, Clac, Handala, Per Esempio Onlus, Send, Ubuntu Centro Internazionale delle Culture, e con la partecipazione del Comune di Palermo e dell’Università degli Studi di Palermo – Dipartimento di Scienze Psicologiche, Pedagogiche e della Formazione.

booq internoBooq – bibliofficina di quartiere non è solo un fantastico spazio appena riaperto e riqualificato, ma è soprattutto un’esperienza collettiva presente da diversi anni nel quartiere della Kalsa. Un quartiere ricco di storia dove si sono ritrovate e unite diverse realtà che dal basso sono impegnate per superare le sacche di povertà educativa e le condizioni di disuguaglianza che investono molti bambini e altrettante famiglie del centro storico.

La bibliofficina è un luogo aperto al quartiere e a tutta la città, una mediateca con al suo interno un vasto patrimonio di libri e risorse digitali, sezione dedicate ai bambini e ai ragazzi, spazi per studiare e per laboratori: un luogo dove sperimentare e stare insieme, una biblioteca fatta di libri e non solo, con un servizio per prendere in prestito oggetti e attrezzi della rete ZERO-attrezzi condivisi.

All’allestimento di questo spazio stanno contribuendo in tanti tra cui diversi imprenditori e commercianti della rete di Addiopizzo che vogliamo ringraziare, ma nemmeno tutto questo è sufficiente per rendere pienamente fruibile tale luogo.

Booq è uno spazio in continua evoluzione e costruzione, il supporto, il contributo che riceverà la bibliofficina di quartiere servirà per completare gli spazi e poter intervenire in quello che è il progetto di riqualifica del luogo.

 

Scegli come sostenere booq, bastano pochi clic

FAI UN BONIFICO

IBAN: IT36P0501804600000016839482
CAUSALE: SOSTIENI BOOQ

 

DONA CON
PAYPAL
DONA SU
GOFUNDME