Al via la nona edizione di Trame, unico festival in Italia dei libri sulle mafie, dal 19 al 23 giugno a Lamezia Terme.

Il Festival Trame nasce nel 2011 e si afferma fin da subito come un importante appuntamento di discussione, analisi e confronto sui temi della legalità e del diritto, in una terra complessa come la Calabria. Il tema della nona edizione è Voi che vivete sicuri… un tema molto attuale e un omaggio a Primo Levi a cento anni dalla nascita.

Ecco il programma del Festival

trame 9Un ricco calendario di oltre cinquanta appuntamenti, che prevede tantissimi ospiti, come: Nicola Gratteri,Giovanni Tizian, Marco Travaglio, Nando Dalla Chiesa, Nicola Morra, Francesco d’Ayala, Massimo Bray, Mimmo Gangemi, Salvatore Curcio.

Non mancheranno, come sempre, le occasioni di spettacolo con appuntamenti di jazz, teatro, proiezioni e istallazioni, tra i quali: il concerto del Paolo Damiani trio, di Francesco Cafiso con il Francesco Scaramuzzino Trio, lo spettacoloVolevo solo fare il giornalista in Calabria. Storia di Alessandro Bozzo con Salvo Piparo, tratto dal libro di Lucio Luca e l’installazione site specific Parole per non dimenticarea cura di Treccani Cultura.

Tanti e diversi anche i temi di quest’anno che, complici i libri, saranno oggetto di confronto e dibattito nelle piazze e nei palazzi storici di Lamezia: dalla vicenda di lotta e conquista femminile narrata in Le ricamatrici di Ester Rizzo, ai motivi della corruzione in Italia cui Isaia Sales e Simona Meloriocercano di rispondere con Storia dell’Italia corotta. In ricordo di Giovanni Falcone, che quest’anno avrebbe compiuto 80 anni, Enzo CiconteGiovanna Torre autori di Giovanni Falcone, L’uomo il giudice il testimone dialogheranno con Giancarlo Caselli Attilio Bolzoni. La musica sarà protagonista dell’incontro con il curatore del libroChange your step. 100 artisti. Le parole del cambiamentoGennaro De Rosa insieme con gli artisti Cristiano Godano dei Marlene Kuntz ed Eman; la musica, infatti, è sempre stata in prima linea nella lotta alle mafie.

Per Trame in scena si assisterà in anteprima nazionale all’Intervista impossibile a Leonardo Sciascia di Gaetano Savatteri con Ninni Bruschetta Laura Cannavò, spettacolo prodotto da Fondazione Trame. Sempre allo scrittore siciliano, è dedicata la mostra fotografica Quasi vedendosi in uno specchio. A trent’anni dalla scomparsa di Leonardo Sciascia di Angelo Pitrone. Nell’ambito degli appuntamenti dedicati al tema migranti e sicurezzaMimmo Lucano incontrerà i giovani volontari del festival in un incontro aperto, Chef Rubio presenterà il documentario Elias, da lui prodotto per la regia di Brando Bartoleschi, che racconta la storia toccante di un’amicizia nei campi rom di Roma, mentre per la Giornata Mondiale del Rifugiato 2019, il 20 giugno, è previsto un appuntamento promosso in collaborazione con Luna Rossa, lo SPRAR parte della Comunità Progetto Sud di Lamezia.

Tra le novità di quest’anno c’è la proiezione di 5 video-inchieste (una al giorno), realizzate sul territorio di Lamezia Terme dai partecipanti del corso di giornalismo civico Visioni Civiche, il progetto realizzato da Fondazione Trame in collaborazione con ALA, vincitore del bando Prendi Parte! Agire e pensare creativo, del MiBAC.

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO