Fonte: la Repubblica Palermo

Tremila euro, il prezzo per togliere la vita a un uomo a Corleone. Gaspare e Pietro Gebbia volevano uccidere quel bracciante agricolo che da qualche anno gestiva l’impresa agricola della sorella talmente bene da convincere la donna a designarlo come unico erede nel testamento, tagliando fuori i fratelli. Non accettavano di perdere parte delle terre di famiglia nel comune di Contessa Entellina.

Leggi l’articolo