Fonte: Giornale di Sicilia

Dalle intercettazioni della Dia emerge un piano studiato nei minimi dettagli da Gaetano Scotto che consisteva nel farsi consegnare tutto il pescato per poi rivenderlo in nero ed elargendo la cifra di 50 euro a chi si fosse fatto carico di consegnare la merce in luoghi fortuiti per eludere i controlli della capitaneria.

Leggi l’articolo