Il 16 ottobre in tutta Italia sarà possibile partecipare alla mobilitazione organizzata dalla rete di associazioni Numeri Pari, contro le disuguaglianze per la Giustizia Sociale e la Dignità. Anche a Palermo, alle ore 10 in Piazza Verdi.

Banner 16 ottA un anno e mezzo dallo scoppio della pandemia, l’ISTAT ha registrato un ulteriore aumento delle disuguaglianze e della povertà assoluta nel nostro Paese. Oggi 5,6 milioni di persone rientrano nella fascia di povertà assoluta, il dato più alto registrato dal 2005.

Ben due tra le regioni più povere d’Europa appartengono all’Italia (Sicilia e Campania), e in generale il nostro Paese è tra quelli con il maggior numero di persone a rischio esclusione sociale in Europa (1 su 3). Un dato che si traduce in impossibilità di accesso alle cure mediche, povertà educativa, corruzione ed evasione fiscale, e creazione di un terreno fertile alle infiltrazioni criminali e mafiose. Questo tipo di organizzazioni si è infatti adattato alla nuova “domanda” derivante dall’emergenza sanitaria e dalla crescente crisi economica. Le categorie colpite dalla pandemia sono infatti le più fragili, che, in mancanza di adeguati sostegni e investimenti strutturali, cadono spesso nelle mani di estorsori e malavitosi.
Per queste ragioni sabato 16 ottobre in tutta Italia saranno attive delle piazze aperte a chiunque condivida gli obiettivi e le modalità della mobilitazione in vista della Giornata Mondiale per l’Eliminazione delle Povertà. A Palermo  l’appuntamento è previsto alle 10 in Piazza Verdi, con Emmaus Palermo.

Per organizzare una piazza nella tua città è possibile scrivere a info@numeripari.org.

Per tutte le informazioni sulla mobilitazione nazionale diffusa clicca qui