1982. 30 agosto. Ucciso il giovane commerciante Vincenzo Spinelli, che aveva trovato la forza di denunciare gli autori di una rapina subita all’interno di uno dei suoi esercizi commerciali, il “Valtiz” (dai nomi delle sue figlie Valeria e Tiziana), in piazza Alcide De Gasperi.
Secondo il collaboratore di giustizia Francesco Onorato, aveva fatto arrestare l’autore di una rapina avvenuta nel suo negozio, un giovane parente dei capimafia Giuseppe Savoca e Masino Spadaro.

Questa storia di resistenza, rimasta per molto tempo sconosciuta, negli ultimi tempi ha trovato spazio non solo negli onori delle cronache, ma anche attraverso un riconoscimento da parte della Città di Palermo: lo scorso 23 luglio si è svolta la cerimonia di intitolazione a Vincenzo Spinelli nella via in cui gestiva le sue attività commerciali.

via Spinelli